Esenzione Irpef: c'è un'ipotesi di proroga dal Governo per le aziende più piccole. Per Giorgia Meloni, infatti, gli agricoltori sono fondamentali per effettuare la transizione green.

Gli agricoltori sono sempre stati un focus della nostra azione dall’inizio del nostro mandato. Abbiamo aumentato le risorse per l’agricoltura nelle leggi di Bilancio, abbiamo rine- goziato il Pnrr portando i fondi al settore da 5 a 8 miliardi e a differenza di Francia e Germania abbiamo rinnovato gli incentivi al gasolio. Abbiamo fatto il massimo possibile.

Questo è quanto ha dichiarato La Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, intervenuta ieri da Tokio sulle proteste degli agricoltori.

Esenzione Irpef: ipotesi proroga dal Governo

Alla presidente del Consiglio ha risposto il capogruppo Pd in Commissione Agricoltura della Camera, Stefano Vaccari:

Gli agricoltori esprimono un disagio che va ascoltato perché non si tratta solo di proteste verso le scelte dell’Europa ma anche di una condizione economica e sociale che molte misure di questo governo hanno peggiorato.

Protesta trasversale in Ue

Alcune risposte al disagio degli agricoltori saranno studiate a Bruxelles ma altre dovranno essere individuate in Italia.

Mentre infatti in Francia e Germania i produttori hanno protestato soprattutto per la cancellazione dei contributi al gasolio agricolo oltre che contro la riforma Pac (e contro l'obbligo di lasciare incolto il 4% dei terreni agricoli) in Italia, invece, sulla protesta ha pesato la mancata proroga dell’esenzione Irpef per i redditi dominicali e agrari introdotta dall’ultima legge di Bilancio.

Si tratta di un’esenzione concessa negli ultimi sette anni a coltivatori diretti e a imprenditori agricoli professionali e che ha un valore stimato tra i 230 e i 250 milioni.

Mancata proroga inaccettabile

Agli agricoltori - già stretti tra alti costi di produzione e guadagni limitati - la cancellazione dello sgravio è vissuta come insopportabile.

Su questo specifico capitolo sono al lavoro i tecnici del ministero dell’Agricoltura per cercare una soluzione già nel prossimo decreto Milleproroghe.

L’idea è quella di restringere l’ambito di applicabilità della tassazione Irpef al di sopra di una determinata soglia di fatturato, prorogando l’esenzione per le imprese di minori dimensioni in modo da salvare almeno una parte del gettito per le casse dello Stato.

Esenzione Irpef: ipotesi proroga dal Governo

Proteste efficaci in Europa

Del resto in Europa le proteste contro lo stop agli aiuti al gasolio agricolo hanno portato in Germania a tre anni di proroga degli aiuti (anche se ridotti) e in Francia allo stanziamento di 400 milioni per favorire la transizione ecologica dell’agricoltura francese.

In entrambi i casi la protesta è stata guidata dalle organizzazioni agricole riconosciute: la Fnsea in Francia e la Dvb in Germania.

In Italia la protesta è stata finora animata da gruppi di agricoltori indipendenti, e resta difficile che le soluzioni alle difficoltà del settore possano essere individuate lontano dai tavoli governativi.