Merlo con la gamma di sollevatori telescopici, incluso l'elettrico alla ha partecipato alla Fiera della Meccanizzazione Agricola di Savigliano dal 17 al 20 marzo 2022 con le sue ultime novità in fatto di sollevatori telescopici dedicati al settore agricolo.

In particolare i visitatori hanno potuto toccare cn mano i prodotti del costruttore cuneese, visibili in un rinnovato spazio espositivo suddiviso in tre aree, dedicate a sollevatori telescopici, macchine speciali (trasportatori cingolati Cingo e trattori porta attrezzi TreEmme) e servizi dedicati alla formazioni e all'accesso al credito di Merlo.

Merlo fiera Savigliano

In mostra anche l'elettrico

Tra i telehandler Merlo in mostra la scena è stata rubata dal nuovo sollevatore eWorker 25.5-90 dotato di forche. Il sollevatore full electric appartenente alla nuova gamma ormai nota come Generazione 0, una famiglia di sollevatori telescopici dalle dimensioni compatte e realizzata con alimentazione 100% elettrica. 

Le prestazioni sono quelle di un mini telescopico tradizionale; i consumi e le dimensioni ridotte quelle di un carrello elevatore industriale, il tutto con l’azzeramento dei livelli di rumorosità e di emissioni inquinanti, l’incremento della manovrabilità negli spazi ristretti e la riduzione drastica dei costi di esercizio rispetto a modelli analoghi a gasolio.

Il modello in mostra era per l'appunto l’ e-Worker 25.5-90– a 4 ruote motrici, che trova applicazioni in ambienti chiusi quali: stalle, magazzini, serre garantendo operatività in situazioni di off road grazie alla trazione integrale.

Merlo fiera Savigliano

Nulla da invidiare a un telehander compatto diesel

Il Merlo e-Worker 25.5-90 esposto a Savogliano ha una portata massima di 25 quintali, di uno sbraccio pari a 2,6 metri per raggiungere un’altezza massima di 4,8 metri. La zattera anteriore porta-attrezzature, completa di bloccaggio idraulico Tac-Lock, permette la rapida intercambiabilità degli accessori con un comando diretto da cabina. È possibile scegliere all’interno di un’ampia gamma di attrezzi prodotti dalla Merlo per i propri telescopici.

Autonomia quanto serve

Il Merlo e-Worker 25.5-90 presenta consumi contenuti oltre a una buona autonomia: otto ore. Si riesce coprire così il tempo medio di impiego giornaliero in cui una macchina di questo tipo è chiamata a operare.

Per tenere sotto controllo i consumi l’azienda ha sviluppato un software di ultima generazione che permette di monitorare lo status delle batterie e ottimizzarne l’utilizzo, arrivando ad assicurare un autonomia di lavoro dichiarata.

Merlo fiera Savigliano

Sostituzione rapida batterie

La velocità massima Merlo e-Worker 25.5-90 è di 22 km/h. Il pacco batterie garantisce la possibilità di lavorare h24 grazie al meccanismo di sostituzione rapida. Le batterie alimentano anche la pompa idraulica per i movimenti del braccio. Due delle caratteristiche riconosciute dagli addetti ai lavori sono l’ampia manovrabilità della macchina e il comfort dato dalla dimensione della cabina con 785mm di larghezza e una grande visibilità.

Merlo fiera Savigliano

A Savigliano presenti gli altri della gamma Merlo

Alla fiera di Savigliano erano presenti anche i modelli Merlo MF44.9CS-170-CVTRONIC con pala multiuso, P27.6 Plus con traslatore su forche, TF30.9CS-140 con pala da scavo da 900 litri, TF33.9-140 con forca a due punte, TF35.11TT-145 con navicella e TF38.10TTCS-145 con pala da sfusi da 2mila litri.

Fotogallery: Merlo fiera Savigliano