Bobcat lancia, per il 2024, AT450X il suo primo trattore autonomo elettrico ma soprattutto autoapprendente, poichè utilizza anche l'intelligenza artificiale AI.

E ha cicli operativi aumentati, grazie a un nuovo sistema di gestione delle batterie.

 I preordini per l’accesso anticipato al mezzo sono già stati aperti.

Iniziano a comparire i trattori con l'AI

Il trattore compatto autonomo Bobcat AT450X, dotato di tecnologie per massimizzare la produttività e la precisione degli agricoltori è stato svelato nel corso del CES 2024 di Las Vegas, ed ha suscitato grande interesse perchè in grado di sfruttare l’AI per apprendere e rispondere costantemente all’ambiente circostante.

Bobcat AT450X: il trattore autonomo elettrico

Questo primo trattore articolato autonomo e elettrico di Bobcat è frutto della partnership stretta nel 2023 con Agtonomy, società di software agrotecnici con sede nella Silicon Valley, attiva nel ramo dell’agricoltura 4.0.

Collaborazione da cui è nato l’AT450X alimentato a batteria, che combina il robusto e versatile trattore articolato Bobcat con il software e la tecnologia informatica integrata di Agtonomy per supportare un funzionamento autonomo e senza emissioni, consentendo così agli agricoltori di automatizzare le attività che richiedono molto tempo e lavoro.

AT450X, una tecnologia autonoma o in remoto

L’AT450X è stato progettato per svolgere in autonomia o in remoto attività agricole critiche in applicazioni compatte, come vigneti e frutteti.

Gli agricoltori possono comandare a distanza il trattore per eseguire un’ampia gamma di attività, tra cui la falciatura, l’irrorazione, il diserbo di precisione, il trasporto di prodotti e materiali e altre attività ad alta intensità di lavoro.

La macchina sfrutta l’intelligenza artificiale per “imparare” costantemente, e reagire dinamicamente all’ambiente circostante. Ad esempio, grazie a sistemi basati sulla visione, è in grado di rilevare oggetti noti e sconosciuti per arrestare automaticamente le operazioni, se necessario.

È anche in grado di rilevare i fusti delle colture dalle erbe infestanti, per applicazioni di irrorazione più precise e per ridurre l’uso di prodotti chimici.

Inoltre, con le dovute accortezze, l’AT450X è in grado di funzionare 24 ore su 24, 7 giorni su 7: un’operatività senza interruzioni garantita dall’innovativo sistema di gestione delle batterie introdotto dai progettisti Bobcat.

Quando una batteria si scarica, viene posta automaticamente nel vano batterie, per poi essere sostituita con un’altra, questa volta carica. In sostanza, si tratta di un sistema ‘rotativo’, che ottimizza l’autonomia e l’operatività, abbattendo i costi operativi e di manutenzione da parte degli operatori. 

Bobcat AT450X: il trattore autonomo elettrico

Preparazione al lavoro autonomo

Per operare in campo, basta che gli utenti traccino il percorso di missione della macchina tramite l’applicazione mobile di Agtonomy.

Ciò consente all’utente finale di pianificare, eseguire e monitorare facilmente i lavori in corso su un numero illimitato di macchine collegate simultaneamente. L’AT450X è anche in grado di spostarsi sui pendii con gli attrezzi seguendo il profilo del terreno per ottenere risultati professionali in una sola passata.

Gli operatori possono controllare la macchina in modo che operi autonomamente, tramite un telecomando avanzato o manualmente, su un’ampia varietà di terreni e di colture.

La nostra missione in Bobcat è quella di far progredire l’operatività delle aziende agricole. Attraverso partnership strategiche con aziende come Agtonomy, ci impegniamo a far progredire le nostre soluzioni per il cantiere per aiutare a risolvere le sfide più difficili dei nostri clienti”, ha dichiarato Scott Park, CEO e vicepresidente di Doosan Bobcat.

Combinando le nostre collaudate attrezzature con le più recenti tecnologie, stiamo reinventando il modo in cui il lavoro viene svolto.

Trasformando digitalmente le attrezzature che gli agricoltori conoscono e di cui si fidano, possiamo aiutarli a combattere le sfide quotidiane che devono affrontare, come i vincoli di manodopera e la crescente domanda di pratiche agricole sostenibili per le colture speciali”, ha dichiarato Tim Bucher, CEO e co-fondatore di Agtonomy.

Il Bobcat AT450X con la tecnologia TeleFarmer di Agtonomy rappresenta la soluzione end-to-end perfetta per l’agricoltura e per altri settori, consentendo a entrambe le aziende di avere un impatto positivo, ed è questo il punto di forza.

Con le origini della nostra azienda nel settore agricolo, abbiamo un forte legame con la terra e un apprezzamento per gli agricoltori che lavorano a lungo in un’ampia varietà di condizioni per sfamare il mondo”, ha dichiarato Joel Honeyman, vicepresidente di Doosan Bobcat per l’innovazione globale. “Mentre innoviamo per i cantieri di domani, soluzioni come l’AT450X contribuiranno a rendere l’agricoltura più sostenibile ed efficiente grazie ai progressi digitali.

La partnership tra Bobcat e Agtonomy andrà oltre l’AT450X, poiché le due aziende stanno collaborando per creare modi più innovativi per aumentare la produttività e le prestazioni in una serie di attrezzature e mercati Bobcat.