Manitou a fine anno ha svelato il proprio piano di sviluppo per i sollevatori telescopici a idrogeno.

Ad Ancenis Manitou ha esposto ka sua strategia di medio lungo termine per la ricerca e lo sviluppo di macchine alimentate a idrogeno e il primo prototipo innovativo di sollevatore telescopico funzionante a idrogeno verde. 

Manitou: sollevatori telescopici a idrogeno

Obiettivo: riduzione 34%dei gas serra

Il lancio della proposta ibrida su sollevatori telescopici da parte di Manitou rientra nell’obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra del 34% per ogni ora di utilizzo delle proprie macchine nel 2030.

Dopo aver recentemente elettrificato le sue gamme di piattaforme fuoristrada e sollevatori telescopici, il Gruppo guarda ora anche all’idrogeno come alternativa a medio termine, in modo da affiancare le gamme elettriche e quelle idrogeno a seconda della applicazioni di ciascun utente, con un target del 43% di prodotti a basse emissioni commercializzati nel 2030.

 Stazione H nel Test Center

Arricchendo il proprio Test Center di una stazione per il rifornimento di idrogeno verde, Manitou dispone di una infrastruttura interna per testare il suo nuovissimo prototipo di sollevatore telescopico appena presentato alla stampa.

Il primo passo di questo progetto è quello di garantire l’autonomia e l’affidabilità del suo impiego in condizioni reali, testando al tempo stesso la durata dei suoi componenti.

Manitou: sollevatori telescopici a idrogeno

Per questo primo prototipo, Manitou si è ispirata a un modello esistente della sua gamma di macchine per l’edilizia, in grado di sollevare carichi fino a 14 metri.

Questa macchina sarà testata e inviata ai cantieri per i test entro la fine del 2023 con l’obiettivo di raccogliere preziosi feedback degli utenti per perfezionare il prototipo.
 

Doppia strategia su idrogeno

La strategia di Manitou in fatto di idrogeno sui sollevatori telescopici corre su due binari: il motore a combustione e la cella a combustibile. Il primo prototipo realizzato da Manitou è costruito attorno a un cella a combustibile, ma il gruppo sceglierà le soluzioni a idrogeno che meglio soddisfano le esigenze dei propri clienti.

Stiamo studiando tutte le tecnologie legate all’idrogeno puntando soprattutto sui bisogni degli utilizzatori – ha spiegato Michel Denis, CEO del Gruppo francese –. Questo prototipo è solo un primo passo. Un secondo prototipo di sollevatore telescopico rotativo verrà sviluppato nei mesi a venire.

L’idrogeno verde comporta molti vantaggi utilizzando l’energia eolica che non produce emissioni di gas serra. Questo è perfettamente in linea con la nostra traiettoria verso la decarbonizzazione.

Manitou: sollevatori telescopici a idrogeno


Quasi 50 persone tra ingegneri e tecnici si dedicano a questo progetto che è stato lanciato nel 2021.

Il settore dell’idrogeno verde si sta gradualmente affermando con l’ingresso in questo mercato di numerosi attori – ha affermato Julien Waechter, vicepresidente R&S di Manitou Group –. Tutti i meccanismi di aiuto proposti dai diversi governi favoriranno la transizione verso l’idrogeno, accelereranno lo sviluppo della rete di distribuzione e, in ultima analisi, la riduzione dei costi di utilizzo delle nostre macchine che impiegano questa energia.

Con queste nuove strutture, Manitou Group intende offrire ai propri clienti un sollevatore telescopico alimentato al 100% a idrogeno disponibile sul mercato entro il 2026.