Kalera e Modula implementano il progetto Supertower per le fragole. In pratica si tratta di coltivazioni 100% automatiche di fragole in coltura idroponica.

La tedesca Kalera, pioniere dell'agricoltura verticale e Modula, uno dei principali produttori mondiali di sistemi di stoccaggio verticale automatizzato, hanno sviluppato una partnership progettando insieme un sistema completamente automatizzato per la coltivazione di piante ad alto valore aggiunto, tra cui le fragole.

Kalera e Modula: la Supertower per le fragole

A Singapore le prime 4

Le prime 4 SuperTower di questo progetto sono state installate a Singapore meno di un anno fa, mentre il maxi progetto è stato presentato ai visitatori di EIMA 2022 lo scorso novembre 2022.

 

Rimaniamo fedeli alla nostra convinzione di mettere il consumatore al centro della nostra strategia.

I consumatori vogliono i frutti più gustosi, non quelli più facili da maneggiare durante il trasporto e più resistenti nella catena del freddo.

Il gusto vince sempre! Ecco perché crediamo nel futuro dell'agricoltura iper-locale e nel raccolto su richiesta, la consegna in giornata, la qualità del prodotto unita al gusto: quello che i consumatori stanno aspettando da troppo tempo - afferma Mark Korzilius, fondatore e business developer di Kalera.

Coltura semplificata a livello logistico?

Secondo ill produttore, mentre le verdure a foglia verde crescono in modo altamente prevedibile e uniforme, coltivare e raccogliere fragole e quasi tutte le altre colture di frutta è un processo complesso che comporta un lavoro intenso e articolato.

Lo sviluppo complessivo dalla fase di fioritura alla maturità del raccolto deve essere costantemente monitorato. Inoltre, la raccolta di solito avviene in un periodo massimo di 5 settimane ed è influenzato dalle condizioni meteorologiche locali.

La "SuperTower" Modula sviluppata con Kalera è una soluzione tecnologica che consentirebbe di superare i vincoli di stagioni, tempo, distanza e clima.

Kalera e Modula: la Supertower per le fragole

Questa soluzione di agricoltura verticale completamente automatizzata, robusta ma sofisticata è stata progettata per essere installata all'interno dei confini della città, vicino ai consumatori finali.

Consente ai produttori di concentrarsi su varietà coltivate localmente e molto gustose di colture frutticole che normalmente verrebbero rifiutate dai rivenditori per la difficoltà nella distribuzione.

La possibilità del Km zero

Nel caso in cui vengano confezionate, impilate in cartoni e spedite a 2°C per lunghe distanze sarebbe inevitabile il deterioramento sia in termini di gusto che di aspetto. La vendita al dettaglio rifiuterebbe queste varietà poiché i consumatori non le acquisterebbero.

Kalera e Modula: la Supertower per le fragole

La soluzione sviluppata da Kalera e Modula per questi tipi di colture si rivolge a un target come hotel, ristoranti, ristoratori e individui che possono effettuare richieste on demand. Gli ordini verranno quindi raccolti dalle torri in modo completamente automatizzato e i prodotti consegnati freschi al cliente.

Kalera e Modula: la Supertower per le fragole

Pgni SuperTower può essere alta fino a 16 metri, contenere oltre 20 ripiani e consentire 6 cicli di raccolta all'anno.

Le 2 aziende hanno stretto una partnership strategica, combinando la conoscenza di Kalera nell’ambito del vertical farming (dalla semina alla raccolta, con controllo ottimale di livelli di anidride carbonica, temperatura e flusso d'aria) e la grande esperienza di Modula nella produzione di soluzioni di stoccaggio verticale automatizzato, progettate per ottimizzare lo spazio in altezza.

Siamo davvero entusiasti di collaborare con Kalera per sviluppare soluzioni automatizzate di agricoltura verticale per servire meglio una gamma più ampia di clienti – ha dichiarato Massimiliano Gigli, Market Operations Director & CEO Modula.

In Modula siamo sempre alla ricerca di nuove soluzioni per innovare ed espandere il nostro portafoglio di prodotti. Questa partnership strategica porta sicuramente un valore aggiunto sia per Modula che per Kalera.