Bonifiche Ferraresi Società Agricola in valorizzazione. Si tratta di un aggiornamento rispetto a quanto già a quanto già comunicato dalla società il 30 giugno scorso in occasione della vendita del 2,5% del capitale sociale della controllata Bonifiche Ferraresi S.p.A. Società Agricola (“Bonifiche Ferraresi”) a Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

In questi giorni si è reso noto che B.F. S.p.A. ha sottoscritto un contratto per la vendita del’1,25% del capitale sociale di Bonifiche Ferraresi ad Equiter – Investimenti per il Territorio S.p.A. (rispettivamente “Equiter” e l’“Operazione”), già socia di BF con una partecipazione pari all’1,12%. Il corrispettivo che sarà riconosciuto a BF per l’Operazione, pari ad Euro 4.999.974,60, consente di rilevare una plusvalenza di Euro 1,7 milioni. 

Bonifiche Ferraresi: valorizzazione della società

Le condizioni della operazione

La compravendita con Equiter è risolutivamente condizionata alla circostanza che entro il 31 dicembre 2021 BF non abbia perfezionato cessioni e/o ricevuto offerte vincolanti, per l’acquisto di una quota del capitale sociale di Bonifiche Ferraresi da parte di un investitore strategico (c.d. anchor investor) o, alternativamente, da altri investitori (incluso Equiter) di primario standing per un ammontare complessivo pari ad almeno Euro 40.000.000.

Bonifiche Ferraresi: valorizzazione della società

Obiettivo Valorizzazione

L’Operazione e la sopra richiamata cessione a Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca sono funzionali al piano di valorizzazione della controllata Bonifiche Ferraresi mediante l’ingresso nel capitale sociale della medesima di uno o più soggetti (a condizione che BF mantenga il controllo) interessati a condividere lo sviluppo del Gruppo BF nel settore agritech & food e, più in generale, a consolidare e rafforzare il network del Gruppo BF nella filiera agroalimentare italiana, iniziative nelle quali BF intende investire i proventi derivanti da tale valorizzazione.

A giugno 2021 il primo atto

la prima fase dell'operazione si era svolta prima dell'estate quando Bf Spa aveva ceduto il 2,5% della controllata Bonifiche Ferraresi, quotata alla Borsa di Milano, a Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, già azionista di Bf con il 3,4%.

Bonifiche Ferraresi: valorizzazione della società

Il corrispettivo riconosciuto per l’operazione, pari a 10 milioni di euro, aveva consentito di rilevare una plusvalenza di circa 3,3 milioni di euro. L’operazione si è collocata in un più ampio processo di consolidamento e rafforzamento dell’attività del Gruppo BF, che prevedeva la valorizzazione della controllata Bonifiche Ferraresi, mediante l’ingresso nel capitale sociale della medesima di uno o più soggetti (a condizione che BF mantenesse il controllo), interessati a condividere lo sviluppo del Gruppo BF nel settore agritech & food e, più in generale, a consolidare e rafforzare il network del Gruppo BF nella filiera agroalimentare italiana.