FederUnacoma fa il punto dell'andamento del mercato di macchine agricole per i primi otto mesi del 2021, in occasione di un incontro avvenuto presso Agriumbria. I dati sulle immatricolazioni relativi ai primi otto mesi dell’anno (gennaio-agosto) – elaborati da FederUnacoma sulla base delle registrazioni fornite dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili– indicano una decisiva crescita per tutte le principali tipologie di macchine.

Federunacoma mercato trattori

Questo nonostante una situazione globale di rallentamento dei settori industriali  dovuto alla ormai celeberrima crisi delle materie prime, a cui sono conseguite difficoltà produttive di tutti i comparti industriali.

A dispetto di questa situazione il mercato trattori e macchine agricole si conferma in forte espansione. 

 

Crescono tutti i segmenti dell'agromeccanica

Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, le trattrici segnano un incremento del 45,6% (in ragione di oltre 16.500 unità immatricolate), le trattrici con pianale di carico del 22,9% (445 unità), le mietitrebbiatrici del 58,5% (325 unità).

Federunacoma mercato trattori

Crescono anche le vendite di rimorchi (+30% in ragione di oltre 6.500 unità) mentre un picco eccezionale registrano i sollevatori telescopici con un attivo che sfiora l’87%.

I dati del mercato trattori sono stati presentati, proprio ad Agriumbria 2021, dal presidente di FederUnacoma Alessandro Malavolti nel corso della conferenza stampa di presentazione di EIMA International 2021 e risultano particolarmente interessanti anche per le regioni dell’Italia centrale. 

 

Mercato Trattori, bene l’Italia centrale

Molto vivace il mercato in Umbria: nei primi otto mesi dell’anno, sono in netta crescita sia le trattrici, che segnano un +26,6% a fronte di 333 unità immatricolate, sia i rimorchi che vedono aumentare le vendite del 24,7% (106 unità).

In Toscana le trattrici crescono del 45,8%, le mietitrebbiatrici del 18,2%, le trattrici con pianale di carico dell’83,3%, i rimorchi del 21,8% e i sollevatori telescopici del 161%. Buone performance di vendite nelle Marche (+35,9% le trattrici, +44,4% le mietitrebbiatrici, +48% i rimorchi e +53,8% i sollevatori telescopici) e positivo è l’andamento anche nel Lazio, sia pure con percentuali più basse rispetto alle altre regioni centrali e alle medie nazionali (+17,7% trattrici, +14,3 trattrici con pianale di carico, +22,2% sollevatori telescopici) mentre maggiore rispetto al dato medio è l’incremento nelle immatricolazioni di rimorchi (+42,8).

«La forte ripresa degli investimenti per l’acquisto di mezzi meccanici deriva da un complesso di ragioni – ha detto in conferenza il Malavolti – giacché un ruolo decisivo stanno avendo gli incentivi pubblici soprattutto quelli per l’acquisto di mezzi con sistemi 4.0, ma insieme ad essi influisce probabilmente il clima di maggiore fiducia sulla ripresa dell’economia e sulle prospettive generali del settore agricolo».

Federunacoma mercato trattori

In particolare, il presidente di FederUnacoma ha sottolineato come la transizione ecologica promossa con il Green Deal europeo, con il Next Generation EU e con la nuova Politica agricola comunitaria, debba fare perno sull’innovazione quindi sull’impiego di mezzi meccanici e di supporti digitali di ultima generazione.

 

FederUnacoma ad Agriumbria

la presenza di FederUnacoma non è casuale. Agriumbria è la fiera che inaugura il nuovo calendario delle manifestazioni dedicate all’agricoltura, e che precede di poche settimane l’esposizione di EIMA International.

Federunacoma mercato trattori

Gli imprenditori agricoli, gli operatori economici, i tecnici dell’agronomia e della meccanica agricola hanno dunque in calendario due appuntamenti ravvicinati: Agriumbria, a Bastia Umbra lo scorso 17 settembre, ed EIMA International, a Bologna dal 19 al 23 ottobre.

“Si tratta di manifestazioni complementari – spiega isempre Alessandro Malavolti – la prima di taglio ‘orizzontale’, centrata su ogni tipo di prodotto e servizio per l’agricoltura e per la zootecnia, la seconda di taglio ‘verticale’ esclusivamente dedicata alle tecnologie meccaniche e all’elettronica applicata. Entrambe contribuiscono al rilancio dell’economia primaria in un contesto di ripresa dopo la crisi sanitaria”.

La meccanica agricola è stata naturalmente rappresentata anche alla fiera umbra, grazie alla partecipazione di case costruttrici specializzate, e per questo FederUnacoma era presente a Bastia con uno stand istituzionale, per essere vicina alle proprie industrie associate e per promuovere la fiera bolognese di ottobre. 

Federunacoma mercato trattori

L’appuntamento di Agriumbria ha rappresentato una buona occasione per monitorare l’andamento dell’economia agricola e della meccanizzazione, soprattutto nel Centro Italia, un’area che ha nella fiera di Bastia il suo evento di riferimento.