Il Ford Ranger Raptor è esagerato in tutto. È la prima considerazione che emerge dal test in campo di OmniTrattore.it dopo aver testato la nuova generazione del pick-up in versione "spinta" con motore V6 EcoBoost biturbo da 3.0 litri che eroga 292 CV e 491 Nm di coppia.

Una scelta d'acquisto dettata più dalle emozioni che dalla razionalità.

Ford Ranger Raptor 2023: il test in campo

Perchè chi cerca un veicolo da lavoro nel senso stretto del termine è meglio che si indirizzi sulla versione con propulsore 2.0 litri EcoBlue Bi-Turbo Diesel, sicuramente più gestibile nei consumi (nel ciclo misto con piede leggero non si riescono a superare mai i 9,5 km con un litro) e nei costi di esercizio. 

Ma per contro il Ranger motorizzato con questo 3 litri regala emozioni che solo un 6 cilindri a V può trasmettere, uno delgi ultimi propulsori di questa categoria sviluppati e probabilmente uno degli ultimi che verranno installati nel cofano di qualsiasi veicolo.

Il motore EcoBoost

Il motore EcoBoost V6 biturbo da 3,0 litri si basa su un blocco cilindri in ghisa compattata, che è circa il 75% più resistente e fino al 75% più rigido del ferro usato nelle fusioni tradizionali.

Tra le tecnologie del sei cilindri l nuovo sistema anti-lag, disponibile con la modalità Baja, che mantiene i turbocompressori in rotazione per un massimo di tre secondi, consentendo una più rapida ripresa in uscita dalle curve o nei cambi di marcia quando il conducente toglie il piede dall’acceleratore.

Ford Ranger Raptor 2023: il test in campo

Inoltre, il motore è programmato con un profilo di sovralimentazione individuale per ciascuna delle marce dell’avanzato cambio automatico a 10 velocità, allo scopo di ottimizzare le prestazioni.

Telaio e assetto

Il Ranger Raptor 2023 è stato migliorato anche nella struttura dello scheletro, con una serie di supporti e rinforzi specifici come il montante C, il cassone di carico e la ruota di scorta, così come i supporti per i tamponi d’arresto, la torre dell’ammortizzatore anteriore e la staffa dell’ammortizzatore posteriore.

Completamente riprogettate le sospensioni. I nuovi bracci di controllo superiori e inferiori in alluminio, resistenti ma leggeri, le sospensioni anteriori e posteriori per il lungo raggio e un raffinato sistema Watt’s link posteriore sono stati progettati per offrire un maggiore controllo sui terreni accidentati alle alte velocità.

Ford Ranger Raptor 2023: il test in campo

Gli ammortizzatori di nuova generazione FOX Live Valve da 2,5 pollici con bypass interno sono dotati di una tecnologia di controllo che offre una capacità di smorzamento sensibile alla posizione. Questi ammortizzatori sono i più sofisticati mai montati sul Ranger Raptor e sono riempiti con olio infuso di Teflon che riduce l’attrito di circa il 50% rispetto a quelli del modello precedente.

Collegato alle nuove modalità di guida selezionabili del Ranger Raptor, il sistema Live Valve è stato sviluppato per fornire un migliore comfort su strada e una migliore qualità di guida in fuoristrada sia alle alte sia alle basse velocità.

Quando gli ammortizzatori si comprimono, diverse zone all’interno del sistema di bypass danno esattamente la quantità di supporto necessaria alla marcia e lavorano al contrario quando gli ammortizzatori spingono alla massima altezza.

Ford Ranger Raptor 2023: il test in campo

Sempre sulle sospensioni il sistema FOX Bottom-Out Control fornisce la massima forza di smorzamento nell’ultimo 25% del movimento dell’ammortizzatore. Allo stesso modo, il sistema può irrigidire gli ammortizzatori posteriori per evitare che Ranger Raptor si “pieghi” in caso di forte accelerazione, migliorando la stabilità del veicolo.

Ford Ranger Raptor come va in off road

La capacità del Ranger Raptor di affrontare i terreni accidentati è ulteriormente migliorata con una seria protezione sottoscocca. La piastra metallica anteriore è quasi il doppio di quella del Ranger base ed è realizzata in acciaio ad alta resistenza spesso 2,3 mm.

Il Ford Ranger Raptor dispone di un avanzato sistema di trazione integrale permanente con un riduttore di trasferimento a due velocità controllato elettronicamente su richiesta, combinato con differenziali bloccabili anteriori e posteriori.

Ci sono sette modalità di guida selezionabili, compresa la modalità Baja orientata all’off-road, che configura i sistemi elettronici del veicolo per le massime prestazioni durante il fuoristrada ad alte velocità.

Ford Ranger Raptor 2023: il test in campo

Ogni modalità di guida selezionabile regola una serie di elementi, dal motore e dalla trasmissione alla sensibilità e alla calibrazione dell’ABS, i controlli di trazione e stabilità, l’attuazione della valvola di scarico, lo sterzo e la risposta dell’acceleratore.

Il Ranger Raptor è dotato anche di Trail Control, che è una sorta di cruise control per il fuoristrada. Il guidatore seleziona semplicemente una velocità impostata al di sotto dei 32 km/h e il veicolo gestisce accelerazione e frenata, mentre il guidatore deve unicamente concentrarsi sullo sterzo per dominare anche i terreni più difficili.

Esterni unici

Il nuovo Ford Ranger Raptor fuori presenta un look completamente rinnovato e impossibile da confondere con altri competitor. I passaruota allargati e il design dei fari a C sottolineano la larghezza del pick-up, mentre la gigantografia del marchio Ford sulla griglia e il robusto paraurti separato aggiungono ulteriore impatto visivo.

I fari sono a matrice LED con luci diurne a LED e includono luci di curva predittive, abbaglianti anti-riverbero e livellamento dinamico automatico.

I parafanghi allargati coprono cerchi in lega da 17 pollici dal design muscoloso, montati su pneumatici All Terrain esclusivi per il Raptor. Prese d’aria funzionali, caratteristiche aerodinamiche e robusti scalini laterali in alluminio fuso contribuiscono a migliorare l’aspetto e la funzionalità del veicolo.

Ford Ranger Raptor 2023: il test in campo

Nella parte posteriore, le luci posteriori a LED forniscono un collegamento stilistico alla parte anteriore, mentre il paraurti posteriore Precision Grey presenta una pedana integrata e un gancio di traino fissato in alto per evitare di compromettere l’angolo d’attacco.

Molto be realizzato il cassone di carico, ricperto on rivestimento antigraffio, dotato di prese elettriche ed estremamente funzionale grazie alla serranda elettrica scrrevole in alluminio che lo rende praticamente impermeabile.

Abitacolo ipertecnologico

L’abitacolo del nuovo Ford Range Raptor è dotato di sedili sportivi nella parte anteriore e posteriore. Inoltre troviamo inserti Code Orange sul cruscotto, volante sportivo riscaldato premium, la finitura centrale e le palette del cambio in magnesio fuso, che completano la sensazione di sportività.

Ford Ranger Raptor 2023: il test in campo

Gli occupanti possono contare anche di infotaiment i ultima generazione: l’abitacolo high-tech è dominato di un quadro strumenti interamente digitale da 12,4 pollici e di un touchscreen centrale da 12 pollici dotato del sistema di connettività e intrattenimento SYNC 4A di nuova generazione di Ford che offre la compatibilità wireless Apple CarPlay e Android Auto. Inoltre è equipaggiato con il sistema audio B&O a dieci altoparlanti.

Fotogallery: Ford Ranger Raptor 2023: il test in campo