New Holland produce un T7.300 wrappato in edizione speciale per commemorare il 60esimo compleanno dello stabilimento di Basildon.

Si mantiene quindi una tradizione iniziata con il trattore  Silver Jubilee 7810 del 1989 e proseguita con i trattori Golden Jubilee T6.180 e T7.270 del 2014, New Holland ha presentato un trattore T7.300 in edizione celebrativa. La grafica che lo adorna celebra l’epoca in cui è stata fondata la fabbrica di Basildon, ispirandosi al decennio degli anni ’60 che ha visto tanti balzi in avanti nel progresso tecnologico.

Creata dal Centro Stile CNH, la livrea dell’edizione anniversario si ispira ai colori e ai motivi della Londra “Swinging anni ’60”, con forme psichedeliche caratterizzate da colori vivaci e fluidi di blu, giallo, marrone e rosa intorno al caratteristico logo a foglia di New Holland in giallo brillante sul cofano.

New Holland T7.300 wrappato in edizione speciale

Il trattore, prodotto in una sola unità, è stato presentato all’evento celebrativo del 60esimo anniversario di Basildon lo scorso 9 aprile e verrà poi esposto alle mostre per tutto il 2024.

Uno stabilimento storico

New Holland festeggia i 60 anni dall’apertura della sua fabbrica storica, in Inghilterra, con il rafforzamento del ruolo dello stabilimento come Centro di eccellenza per i combustibili alternativi del marchio, oltre alla sua posizione di stabilimento di produzione globale di trattori.

Lo stabilimento di Basildon è stato sviluppato su un terreno edificabile all’inizio degli anni ’60 dalla Ford, la cui attività di trattori e attrezzature agricole è stata successivamente acquistata dalla Fiat. Cercando di modernizzare i possibili processi di produzione nel suo esistente stabilimento di automobili e trattori nella vicina Dagenham, l’azienda è stata incoraggiata a sviluppare un impianto dedicato ai trattori nella nuova città di Basildon.

New Holland T7.300 wrappato in edizione speciale

La prima pietra nel 1960

I lavori iniziarono il 2 aprile 1960 e vennero completati il 29 febbraio 1964. L’apertura della fabbrica, con la sua caratteristica torre dell’acqua a “cipolla” di 38 m e una superficie di 414.528 metri quadri su un terreno di 40 ettari, ha coinciso con il lancio della serie di trattori Ford 6X da 37-65 CV prodotta lì, comprendente il 2000 Dexta, il 3000 Super Dexta, il 4000 Major e il 5000 Super Major, in seguito noti come modelli “Pre-Force” dopo il lancio nel 1968 dei trattori “Ford Force” 2/3/4/5000.

Hanno fatto parte delle successive introduzioni di prodotti significativi i trattori 7A1 della “Serie 600”nel 1975, dal 2600 al 7600, e le versioni simili “7A2” con la nuova silenziosa “Q cab” l’anno successivo. Nel 1981 questi trattori vennero aggiornati alla specifica “Serie 10”, seguita dalle successive evoluzioni Force II (1986) e Generation III (1989).

New Holland T7.300 wrappato in edizione speciale

1991: New Holland al posto di Ford

Alla fine del 1991 fu lanciata la nuovissima Serie 40, una gamma che sarebbe stata poi venduta con un nuovo marchio quando Fiat quell’anno acquistò il business delle macchine agricole Ford New Holland e adottò New Holland come marchio per il futuro.

Successivamente lo stabilimento ha prodotto le linee di trattori New Holland TS, TM, T6000 e T7000 e oggi produce le gamme T6 e T7, che vanno da 125 a 300 CV. 

Un trattore ogni 5 minuti e i nuovi investimenti

Oggi dalla linea di assemblaggio di Basildon esce un trattore completo ogni cinque minuti, con oltre 10.000 diverse specifiche di prodotto, garantendo agli acquirenti di tutto il mondo – l’85% della produzione viene esportata – di ottenere esattamente il trattore di cui hanno bisogno.

Gli ultimi sviluppi a Basildon includono investimenti significativi nel suo ruolo di Centro di eccellenza per i combustibili alternativi di New Holland. Nel 2006 l’azienda ha dichiarato la sua ambizione di essere “Clean Energy Leader” nel settore dei trattori e nel 2021 ha messo in produzione a Basildon il primo trattore di questo tipo, il T6.180 Methane Power LNG, che sarà affiancato entro la fine dell’anno dal T7.270 Methane Power CNG.

New Holland T7.300 wrappato in edizione speciale

Questi sviluppi rendono possibile l’Energy Independent Farm, che consente di utilizzare come combustibile il biometano catturato dai prodotti agricoli di scarto come gli effluenti di allevamento.

I combustibili alternativi a Basildon

Siamo orgogliosi di celebrare i 60 anni del nostro stabilimento di Basildon, che ben rappresenta l’evoluzione del marchio New Holland, da produttore di macchine agricole ad azienda che propone sofisticate tecnologie software per l’agricoltura, promuovendo la leadership del marchio a livello globale – afferma Carlo Lambro, Brand President di New Holland –. Oggi Basildon è un hub per l’innovazione, dove produciamo trattori che vengono esportati in tutto il mondo, e un Centro di eccellenza per i combustibili alternativi, dove viene prodotto il nostro trattore T6.180 Methane Power.

In qualità di unico produttore di trattori di grandi dimensioni nel Regno Unito, siamo anche molto orgogliosi della nostra forza lavoro qui, con la sua competenza, dedizione e impegno. È una pietra miliare per tutta l’azienda e per tutti coloro che lavorano o hanno lavorato nello stabilimento.

Fotogallery: New Holland T7.300 wrappato in edizione speciale