Si chiama Gleaner il marchio di mietitrebbie che non tutti in Italia e in Europa in genere conoscono ma che rappresentano un vero e proprio mito per le semoventi da raccolta in Usa.

Gleaner è sul mercato da 101 anni e da un secolo progetta, commercializza e vende macchine affidabili e durature, tanto che dal 1991 fa parte del gruppo AGCO.

Oltre alle mietitrebbie Fendt, Massey Ferguson, Challenger e Valtra, del gruppo fa parte lo storico marchio Gleaner, un mito negli Stati Uniti, nato nel lontano 1923 che per certi versi ha rivoluzionato sia il concetto di trebbiatura incorporando ad esempio un cilindro di trebbiatura trasversale subito dopo la testata caratteristica questa che ha reso le Gleaner famose come macchine capaci di una trebbiatura più uniforme con un'area di pulizia più ampia in una macchina più piccola.

Gleaner serie S: mietitrebbie mitiche made in USA

Tante innovazioni riprese dai competitor

Altri concetti innovativi per l’epoca furono quelli della cabina posizionata centralmente e non a lato per aumentare la visibilità sulla barra ma soprattutto quello dell’intera carrozzeria in acciaio zincato per contrastare l’azione erosiva del vento saturo di sabbia  polvere del Kansas, da cui l’attuale verniciatura in grigio della livrea.

Gleaner ha anche introdotto la prima testata mais a 12 file e tante altre tecnologie innovative che hanno fatto la fortuna del marchio e sono state di ispirazione a molti altri costruttori.

Nel 2024 cosa rappresenta Gleaner?

Un marchio molto diffuso sul mercato Nord Americano, con design inedito e quasi retrò e cabina evoluta e alle dimensioni generose, sono tratti inconfondibili della serie S9 commercializzata nei tre modelli S96, S97 e S98, per le tre differenti fasce di potenza da  322, 375, e 430 CV, grazie a due cilindrate 8,4 e 9,8 litri.

Macchine concrete e senza ingegnerizzazione eccessiva, le Gleaner., per confermare la filosofia di un marchio che prevede progetti a bassi costi di esercizio, facili da manutenere e adattabili anche  colture difficili come colza, o soia o dove il flusso verso l’apparato trebbiante può non essere uniforme e omogeneo, con la garanzia di preservar il più possibile l’integrità della cariosside.

Gleaner serie S: mietitrebbie mitiche made in USA

Possiamo dire che la Gleaner sposa perfettamente il concetto MULTICROP che permette di gestire svariati prodotti senza particolari trasformazioni del sistema trebbiante.

Ma andiamola a vedere nel dettaglio la tecnologia che fa delle Gleaner trebbiatrici di classe premium.

Trebbiatura col Natural Flow

Il processo Natural Flow inizia nella parte anteriore della camera di alimentazione. Due catene di alimentazione spostano rapidamente il materiale dalla testata al rotore.

Poiché il rotore viene alimentato lateralmente, anziché frontalmente, non è necessario che una girante o un battitore forzino il prodotto in una bocca a sezione ridotta.

Questo si traduce in due vantaggi: meno danni al alla cariosside e meno potenza necessaria per alimentare tutto il processo.

Sistema di pulizia

Il sistema di pulizia di grandi dimensioni è in grado di far arrivare al serbatoio una granella estremamente pulita indipendentemente dalla pendenza di lavorazione.

Gleaner serie S: mietitrebbie mitiche made in USA

Questo grazie alle due coclee di distribuzione situate sotto il processore che spostano il materiale in modo uniforme sui rulli dosatori che convogliano il materiale su tutta la larghezza del piano preparatore, a differenza dei modelli con rotori assiali che tendono a caricare il materiale su un lato.

I due rulli hanno anche la funzione di acceleratori, che spingono la granella e la pula a una velocità quattro volte superiore a quella di caduta libera attraverso il primo flusso d'aria proveniente dalla ventola di pulizia verso la parte anteriore del piano crivellante.

Il secondo getto d'aria della ventola di pulizia, l'azione di scuotimento e l'ampia area di pulizia della cassone crivellante completano il processo.

Trebbiatura e separazione della granella

Il modo in cui la mietitrebbia Gleaner trebbia e separa la granella è ciò che la distingue dagli altri modelli. Poiché il rotore di grande diametro è posizionato trasversalmente sviluppa la trebbiatura e la separazione su tutta la circonferenza.

La gabbia di separazione in pratica esercita una separazione su 360 gradi, riducendo la lunghezza del rotore e della gabbia, ma la stessa superficie di separazione dei sistemi tradizionali.

Cabina di ultima generazione

Altri plus della Serie S9 di Gleaner sono quelli della nuova cabina Vision. più grande del 15% rispetto ai modelli precedenti, con una superficie vetrata totale di 6,6 metri quadrati per un controllo quasi totale sulla testata.

Saliti a bordo si viene accolti da una console di comando completamente ridisegnata per un accesso facile e veloce a tutte le funzioni della mietitrebbia e un maggiore comfort per l'operatore.

Gleaner serie S: mietitrebbie mitiche made in USA

Ma forse la caratteristica migliore della cabina Vision è il nuovo terminale Tyton, che offre il menu completo di di servizi connessi di nuova generazione di AGCO.

È dotato di quattro quadranti,  e consente agli operatori di monitorare e controllare tutte le funzioni della mietitrebbia.

Connettività e trebbiatura di precisione

Le mietitrebbie S9 offrono ai coltivatori la possibilità di scegliere tra un sistema di mappatura della resa FieldStar Live o Ag Leader Live installati in fabbrica e i nello stesso Tyton. Con l'opzione di monitoraggio della resa Ag Leader, è disponibile un controllo automatico opzionale della larghezza della testata per un calcolo della resa ancora più accurato.

Di serie viene montato il sistema di guida satellitare Auto-Guide per garantire la massima precisione di guida con un ricevitore satellitare NovAtel.

Gleaner serie S: mietitrebbie mitiche made in USA

Il controllo di Auto-Guide è integrato anche nel terminale Tyton, eliminando uno schermo separato in cabina. In optional si può scegliere il sistema Trimble Auto-Guide, opzione per chi già lo utilizza nella propria azienda agricola.