Agricoltura in Lombardia: è arrivato finalmente il programma di sviluppo rurale di Regione Lombardia con 400 milioni di euro nel biennio 2021-2022.

PSR Lombardia
PSR Lombardia
PSR Lombardia

È stato infatti presentato, a Palazzo Pirelli il fitto Programma di Sviluppo Rurale di transizione della Lombardia. Alla presenza del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e dell'assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi Fabio Rolfi, è stato annunciato che, nel biennio 2021-22 Regione Lombardia metterà a disposizione delle aziende agricole 400 milioni di euro.

Diciotto bandi già a novembre

Durante questo mese si apriranno i primi 18 bandi per corrispettivi 185 milioni di euro. Davvero tanti soldi messi a disposizione dal PSR, che ricordiamo si incentra sui finanziamenti congiunti (europei, statali e regionali) e che si propone come una vitale fonte di contributi e sostegno per l'imprenditoria agricola e forestale. In questo contesto sono state significative le testimonianze e gli interventi dei referenti delle istituzioni regionali Lombarde Attilio fontana e Fabio Rolfi.

PSR Lombardia
Il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana

"L'agricoltura è per l'economia della Lombardia obiettivo primario e attività fondamentale. Nel difficile periodo pandemico - ha sottolineato il Presidente Attilio Fontana - è rimasta in prima fila ed è riuscita a reggere nonostante le molteplici difficoltà. È un sistema agricolo che sta profondamente cambiando. Regione Lombardia è al lavoro per semplificare la transizione e rendere più facile il rapporto tra agricoltori e istituzioni. Dai bandi messi in campo arrivano tanti spunti diversi per portare avanti la ripartenza già cominciata".

Al pensiero di Fontana ha fatto seguito la voce dell'assessore Fabio Rolfi che posto l'attenzione sull'avanguardia dell'agricoltura lombarda in Italia ed Europa:

"La Lombardia dimostra con i numeri di essere un'avanguardia italiana ed europea in agricoltura, in termini normativi, di investimenti, di spesa delle risorse, di qualità dei prodotti e di sostenibilità ambientale" .

del resto la situazione del comparto primario in Lombardia parla chiaro. La Lombardia è la prima regione per valore della produzione agricola, con 7.7 miliardi di euro su 57 miliardi a livello nazionale, e per valore della trasformazione con 3.6 miliardi di euro sui 31 italiani.

PSR Lombardia
L'Assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi Fabio Rolfi

Con 44.688 aziende agricole (3500 delle quali gestite da under 35)nel periodo gennaio-giugno del 2021 l'export dell'agroalimentare lombardo ha fatto registrare un +12,2% sullo stesso periodo sia del 2020 che del 2019, attestandosi a un valore complessivo di 3,8 miliardi di euro.

Lombardia: le aziende agricole per provincia:

Bergamo 4.880

Mantova 7.461
Brescia 9.712 Milano 3.520
Como 2.064 Monza 891
Cremona 3.804 Pavia 6.075
Lecco 1.103 Sondrio 2.280
Lodi 1.288 Varese 1.610

Il programma in sintesi

Nell'agricoltura lombarda, durante biennio 2021.2022, con 70 milioni di euro, apre il piano la misura 4.1, la più attesa dal comparto agricolo, per investimenti legati a redditività, competitività e sostenibilità delle aziende agricole.  Tra le novità introdotte - ha continuato - anche la possibilità di finanziare la realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Altri 9 milioni - ha aggiunto - per la misura dedicata agli agriturismi, una delle filiere più colpite nel periodo acuto della pandemia, e 10 milioni di euro per interventi non produttivi per una più efficiente gestione degli effluenti di allevamento".

PSR Lombardia

Supporto agli Agriturismi

Non solo agricoltura all'interno del PSR-Lombardia. La Regione , nell'ambito del Programma di sviluppo rurale, apre il prossimo giovedì 11 novembre il bando dedicato alla valorizzazione dell’attività agrituristica. Sono a disposizione 8 milioni di euro per ristrutturazione, restauro o risanamento conservativo di fabbricati aziendali esistenti da destinare ad uso agrituristico.

"Il comparto agrituristico è stato tra i più colpiti dalla pandemia. Nella fase più acuta abbiamo dato a queste imprese 6.500 euro direttamente sul conto corrente per affrontare la crisi.

Ora mettiamo a disposizione altre risorse per puntare su multifunzionalità ed efficientamento delle strutture" ha detto l'assessore regionale lombardo all'Agricoltura Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi.

"In questi anni ci siamo occupati di rendere più moderna la legge regionale, alzando la soglia minima di territorialità dei prodotti e al contempo semplificando le norme su numero dei pasti, delivery e offerta verso i consumatori" aggiunge l'assessore. 

"I 1.688 agriturismi lombardi sono sempre più votati alla multifunzionalità, ossia alla diversificazione dei servizi offerti. Il legame tra agricoltura e turismo deve essere sempre più forte anche alla luce delle rinnovate esigenze di turisti e consumatori" conclude Rolfi."Abbiamo adattato il bando alle esigenze di questo periodo introducendo novità richieste dal settore".

Al PSR di Regione Lombardia possono accedere  le imprese agricole individuali e società agricola di persone, capitali o cooperative. Le domande vanno presentate entro l'11 febbraio 2022.

 

Tra le novità introdotte nel bando di quest'anno figurano anche la possibilità di acquistare attrezzature necessarie a garantire il distanziamento e alla sanificazione dei locali utilizzati per l’attività agrituristica; l'acquisto di tensostrutture per attività all’aperto e l'acquisto di attrezzature funzionali all’attività agrituristica, come abbattitori, frigoriferi o forni.

Gli agriturismi in Lombardia, divisi per provincia

Bergamo: 170

Mantova: 236

Brescia: 348

Milano: 133

Como: 166

Monza e Brianza: 16

Cremona: 72

Pavia: 224

Lecco: 79

Sondrio: 121

Lodi: 33

Varese: 90

Totale Lombardia 1.688

Fondi per le comunità montane

Non solo agricoltura in pianura nel “Piano Lombardia”. La Regione ha deliberato, su proposta dell’assessore Rolfi, uno stanziamento da 13.5 milioni di euro per le comunità montane per le misure forestali. 

Nel triennio 21-23 verranno finanziate sistemazioni Idrauliche-forestali e opere di costruzione e manutenzione straordinaria di strade agro-silvopastorali. La Lombardia, con 620 mila ettari, è la terza regione italiana per superficie forestale. In un periodo in cui anche a livello internazionale si parla dei problemi legati alla deforestazione, noi abbiamo una risorsa straordinaria, in costante crescita, che vogliamo tutelare e valorizzare grazie alle realtà che operano sul territorio. 

PSR Lombardia

Nel triennio 2016-2018 si è avuto un incremento medio annuo di superficie forestale pari a 4.917 ettari in Lombardia. La provincia con la maggiore superficie boscata in Regione Lombardia è Brescia, con 171.469 ettari di bosco, mentre Como e Lecco sono quelle con il maggiore tasso di boscosità con il 47% del territorio coperto da bosco.

L’aumento della superficie forestale interessa prevalentemente ancora la fascia montana (3.391 ettari annui), ma è elevato anche in pianura (939 ettari) e nella fascia collinare (587 ettari).

“Stiamo valorizzando al massimo il nostro patrimonio forestale. I boschi certificati, ossia curati secondo rigorosi standard ambientali, sono aumentati del 74% nell’ultimo anno e siamo arrivati al 10.9% di superficie boschiva certificata in tutta la regione. – ha aggiunto Rolfi – Nel 2020 abbiamo registrato un numero di passaggi di turisti nelle foreste fino a 12 volte superiore rispetto alla media degli anni precedenti. Questo nonostante le limitazioni dovute al Covid”.

“Nel mese di novembre attiveremo anche due bandi del Psr sulla valorizzazione delle foreste: uno da 3 milioni per i costi di impianto per forestazione ed imboschimento e mantenimento delle superfici e uno da 11 milioni per la prevenzione dei danni alle foreste” conclude l’assessore.

Superficie forestale per provincia (ha)/tasso di boscosità

BERGAMO 113.883 - 41%

MANTOVA 2.208 - 1%

BRESCIA 171.469 - 36%

MILANO 8.632 - 5%

COMO 60.755 - 47%

MONZA E BRIANZA 4.064 - 10%

CREMONA 3.625 - 2%

PAVIA 37.506 - 13%

LECCO 37.811 - 47%

SONDRIO 125.112 - 39%

LODI 2.228 - 3%

VARESE 52.433 - 44%

LOMBARDIA: 619.726 - 26%