Come si progetta un trattore Landini: il ruolo chiave è quello della fase ingegneristica e ogni progetto è il risultato di un gioco di squadra ad elevato standard qualitativo.

Landini è un marchio che ha fatto la storia dell’Italia e del Made in Italy e che affonda le proprie radici in una tradizione di eccellenza, che ha il suo riconoscimento nella partecipazione alla Motor Valley, il distretto industriale dell’Emilia-Romagna che riunisce le migliori aziende automotive.

Ad esprimere questa consapevolezza è l’Engineering Director di Argo Tractors, il gruppo industriale con sede a Fabbrico, leader nella meccanizzazione agricola e titolare del marchio Landini, protagonista di una storia industriale di 140 anni.

Trattore Landini: come lo progettano

Negli ultimi 15 anni – prosegue – si è assistito a un prepotente sviluppo della meccatronica, branca dell’ingegneria che sollecita contemporaneamente più competenze tecniche. Progettare un trattore Landini è un percorso complesso ed elaborato, che ha bisogno di un gioco di squadra in cui vari team devono convergere.

Un team affiatato

Tra i compiti del direttore anche quelli di coordinatore di una grande squadra impegnata ogni giorno a sviluppare i nuovi trattori Landini del domani, sempre più tecnologici.

In questi anni si è creato un team estremamente affiatato, composto da tanti giovani ingegneri che arrivano direttamente dalle Università, con cui Argo Tractors ha attivato forti sinergie.

C’è grande passione per il lavoro e, da parte del gruppo, una forte attenzione verso il fattore umano, non solo nei confronti del cliente, ma anche del collaboratore interno.

Trattore Landini: come lo progettano

Impegni e sforzi che portano a risultati

L’impegno costante ad investire in risorse umane, formazione e qualità del lavoro da parte di Argo Tractors ci sta premiando: il giudizio estremamente positivo degli stessi dipendenti ci ha permesso di essere indicati tra le aziende in cui si lavora meglio in Italia e di fare ingresso nella Motor Valley, che è una certificazione di qualità per quello che abbiamo fatto e che stiamo facendo.

Il moderno trattore è un sistema meccatronico molto complesso, nel quale l’elettronica svolge un ruolo fondamentale nelle connessioni con le attrezzature ed i sistemi digitali intelligenti.

Negli ultimi decenni la progettazione elettronica e lo sviluppo software sono diventati sempre più fattori determinanti nella meccanizzazione agricola. Consapevole di ciò, Argo Tractors ha investito nell’innovazione in questo settore, ottenendo risultati all’avanguardia e prestigiosi riconoscimenti.

Trattore Landini: come lo progettano

Nei trattori Landini – spiega poi il responsabile del Dipartimento Elettronica di Argo Tractors, – sono presenti oltre dieci centraline elettroniche, che controllano elementi meccanici ed idraulici.

Senza dimenticare poi le tecnologie che governano le manovre di fine campo, che permettono all’operatore di interagire in modo semplice con i sistemi complessi del cantiere di lavoro, il trattore e gli attrezzi.

Trattori sostenibili

La riduzione dell’impatto ambientale nelle lavorazioni agricole, l’incremento della produttività e la riduzione dei costi di gestione e manutenzione sono senza dubbio le ultime sfide lanciate dal mercato e dallo sviluppo tecnologico e innovativo; da qui lo studio di trasmissioni innovative, ibride ed elettriche, con la realizzazione di sistemi per l’industria 4.0, che permettono di controllare il veicolo da remoto, anche dall’ufficio.

Ma senza sperimentazione non arriverebbero sul mercato trattori performanti e affidabili; così anche in Argo Tractors esiste il reparto Esperienze che, grazie ad un processo continuo di innovazione tecnologica, testa le ultime novità.

Trattore Landini: come lo progettano

La continua ricerca di soluzioni affidabili e competitive per far fronte all’evoluzione inarrestabile del mondo dell’agricoltura.

È questa la mission del Product Validation Manager.

In particolare – racconta – il nostro reparto si occupa di validazione e sviluppo prodotto in area tecnica. In concreto, è il reparto dove vengono realizzati i prototipi dei nuovi sistemi e dei nuovi trattori.

Data la complessità dei processi interessati e la varietà dei modelli, dagli specialistici ai cingolati a quelli di alta potenza, sono necessari test dedicati ed aggiornamenti periodici delle norme di prove, oltre che con criteri di monitoraggio coadiuvati da sistemi telematici di telediagnosi già presenti sui trattori Landini.

Ancora una volta quindi per il successo dei suoi trattori, Argo Tractors punta sul fattore umano. “Per vincere le sfide di innovazione tecnologica è fondamentale puntare sulle persone che lavorano in azienda e sulla loro crescita professionale”.

Fotogallery: Trattore Landini: come lo progettano