La New Holland FR920 è tra le ultime arrivate sul mercato e si presenta con novità tecniche molto interessanti. In questo "Primo Utilizzo" di OmniTrattore è stata abbinata a una testata Kemper 960+ che ne ha incrementato la resa operativa le le attività dell'azienda agricole Flli. Carega ubicata a Piovere (AL).

Il cantiere in sintesi

La New Holland FR920 è stata utilizzata su coltivazione intensiva di sorgo, con piante dall’altezza di oltre 6 metri, riuscendo comunque a lavorare ad una velocità di 3-3,5 km/h grazie alla notevole coppia sviluppata. 

NEW HOLLAND FR920 e KEMPER 490+
NEW HOLLAND FR920 e KEMPER 490+

L’Azienda agricola Carega trincia ogni anno più di 1.000 ha suddivisi tra mais, triticale e sorgo, necessita quindi di una macchina prestante ed affidabile. 

La trincia è stata messa alla prova anche su coltivazione intensiva di mais, abbinata ad una testata di raccolta Kemper a 12 file. La testata di raccolta Kemper 490+ a 12 file e 6 tamburi grossi rappresenta una novità assoluta sul mercato. Permette inoltre la rottura del residuo colturale nello stesso passaggio della raccolta.

Le triciacaricatrici e Carega

La New Holland FR920 e le macchine da raccolta in genere occupano una porzione di mercato molto più limitata rispetto a quella di trattrici e attrezzature. Se all’interno di tale categoria poi prendiamo in considerazione solo le trince semoventi, la cerchia si restringe ulteriormente e a pochi marchi; tutti con un passato più o meno recente alle spalle.

Quella delle trinciacaricatrici New Holland è una storia che prosegue senza soluzione di continuità da oltre 50 anni. Grazie all’esperienza maturata nel corso del tempo New Holland è riuscita a creare nuovi modelli sempre più prestanti ed in grado di reggere il confronto con l’agguerrita concorrenza.

Oggi il top di gamma della casa è rappresentato dalla FR920 che con i suoi 911 CV di potenza massima, combinati ad una produttività ed una capacità operativa migliorate rispetto alla precedente, si pone ai vertici della serie FR Forage Cruiser. L’Azienda Agricola Fratelli Carega, da diversi anni ormai fedele al marchio, ha deciso di sostituire la vecchia FR9090 in favore dell’ultima arrivata sul mercato.

“La scelta di sostituire la trincia è scaturita da diversi fattori; principalmente perché trinciamo ogni anno oltre 1.000 ha di mais più il triticale, abbiamo bisogno quindi di una macchina prestante e che possa offrirci un’elevata produttività, ma che sia nel contempo affidabile. Date le esperienze positive accumulate in passato con le macchine New Holland e nondimeno dall’assistenza offerta della concessionaria di zona, abbiamo deciso di scegliere nuovamente il marchio, acquistando la FR920” introduce Mattia Carega, titolare dell’Azienda.

La tecnica della New Holland FR920

Sulla New Holland FR920 per incrementare ulteriormente le prestazioni, che l’agricoltore misura in tonnellate/ora di foraggio trinciato, è stato installato un propulsore di nuova generazione. Stiamo parlando del nuovo V20 prodotto da FPT Industrial; si tratta di un 8 cilindri a V in grado di erogare una coppia massima di 4.095 Nm tra i 1.700 e i 1.900 giri/min, mantenendo una riserva di coppia del 48% tra i 1.500 e i 2.100 giri/min.

NEW HOLLAND FR920 e KEMPER 490+
NEW HOLLAND FR920 e KEMPER 490+

Questo motore, sebbene sia prestante, rimane pulito, perché viene equipaggiato del sistema ECOBlue HI-eSCR, che lo rende conforme alla classe di emissionamento Tier 4B e gli consente di mantenere prestazioni elevate, riducendo però i consumi di carburante.

“Siamo rimasti piacevolmente colpiti dal sistema Power CruiseTM II, che regola automaticamente il regime del motore e la velocità d’avanzamento per adeguarli al carico effettivo di lavoro, facendoci così risparmiare fino al 15% di combustibile.

In condizioni di carico ridotto, per esempio durante le svolte a fine campo, il regime del motore diminuisce automaticamente, viceversa, all’aumentare del carico aumenta anche il regime del motore per incrementare adeguatamente la resa della macchina.

Inoltre, la modalità̀ ECO utilizza due impostazioni, una gamma alta in cui il regime del motore può̀ essere impostato tra 1.950 e 2.100 giri/min, ideale per l’erba da foraggio e una gamma bassa compresa tra 1.700 e 1.850 giri/min, ideale per lavorare nel mais.

Su strada invece riusciamo a raggiungere i 40 km/h ad un regime del motore di soli 1.200 giri/min. Questo significa un risparmio gasolio di circa il 20% per quanto riguarda i trasferimenti stradali e un ambiente per l’operatore in cabina decisamente più silenzioso” ci racconta Mattia, abituale utilizzatore della FR920.  

Sulla New Holland FR920 è presente di serie il rompigranella heavy-duty DuraCracker™ a due rulli cromati con profilo seghettato, costruito con trasmissione e telaio rinforzati ed un tamburo di taglio da 900 mm di larghezza e 710 mm di diametro.

NEW HOLLAND FR920 e KEMPER 490+
NEW HOLLAND FR920 e KEMPER 490+

Inoltre sono disponibili diverse configurazioni del rotore, con disegno a V, per offrire una miglior uniformità di taglio. Si parte da un numero di coltelli di 2x8, sino ad arrivare a 2x20, coprendo così un range della lunghezza di taglio che va da 2 a 33 mm.

Per quanto riguarda il comparto trasmissione è possibile richiedere il sistema Duel Drive, il quale torna utile nelle condizioni di lavoro che più impegnano la macchina, come ad esempio il mais, aggiungendo una seconda trasmissione idrostatica in grado di trasferire una maggiore potenza alla testata.

Grazie a questo sistema, con la macchina in movimento è possibile regolare in modo indipendente la velocità della testata rispetto ai rulli alimentatori per calibrare meglio l’ingresso del prodotto e incrementare così la produttività̀ della trincia. Ma una macchina da raccolta di tale tipologia può non essere sfruttata a pieno se non supportata correttamente dalla testata, la quale gioca un ruolo fondamentale nell’alimentazione di tutto l’apparato trinciante.

“Per quanto riguarda la testata ci siamo affidati a Kemper, azienda leader del settore. Abbiamo acquistato l’ultima arrivata sul mercato, ovvero la 490+, 12 file a 6 tamburi grossi; si tratta di una novità assoluta per una barra di questa categoria. Questa testata, con i suoi 9 metri di larghezza di lavoro è stata ideata e progettata per lavorare nelle produzioni di mais più intensive, dove si raggiungono punte di 850/900 q/ha, condizioni che possiamo trovare ad esempio qui in nord Italia” Ci spiega Mattia.

Un design pratico

Il design dell’attrezzatura si presenta molto semplice e pulito; tutti gli elementi della trasmissione sono stati infatti integrati perfettamente all’interno di carter dedicati, per evitare il contatto con polvere e sporco che, a lungo andare, possono creare usura a queste componenti.

Il flusso di prodotto creato nei punti di spinta e confluenza è molto fluido ed omogeneo e permette quindi di alimentare al meglio l’apparato trinciante della macchina da raccolta, in modo tale da mantenere un taglio sempre costante ed ottimale.

NEW HOLLAND FR920 e KEMPER 490+

Inoltre, questa testata sfrutta un sistema che permette di rompere contestualmente alla raccolta il residuo colturale, elemento che se dovesse rimanere in campo sarebbe favorevole allo svernamento della piralide.

Questa testata Kemper, una volta richiusa in soli 30 secondi, sfrutta un carrello di trasporto con una sola ruota al centro, per avere un appoggio solido e costante sulla strada. Inoltre l’operatore non deve mai scendere dalla macchina per agganciarla al carrello perché è la testata stessa che si ancora ai teli laterali ed al connettore centrale, che connette in automatico le luci e gli indicatori di direzione.

NEW HOLLAND FR920 e KEMPER 490+
Mattia Carega
NEW HOLLAND FR920 e KEMPER 490+

L'opinione dell'operatore (Mattia Carega)

Oggi, dopo più di un anno dall’acquisto della macchina e della testata e con più di 2.000 ha trinciati alle spalle siamo soddisfatti della scelta che abbiamo fatto. Grazie a questa combinazione siamo riusciti ad incrementare la produttività oraria rispetto al passato, abbattendo anche i consumi di carburante e i tempi di trasferimento, dettati soprattutto dal dover caricare la barra sul carrello ogni qualvolta bisognasse cambiare campo.

Fotogallery: NEW HOLLAND FR920 e KEMPER 490+