Arvatec presenta le proprie trapiantatrici di precisione Wagner a Enovitis in Campo 2024, a ribadire l'importanza della viticoltura di precisione e della robotica.

Wagner è il cavallo di battaglia dell'azienda, che spicca per versatilità, velocità e precisione.

La serie Basic-Drive è in grado di trapiantare praticamente ogni tipo di pianta con una distanza sulla fila a partire da 40 cm in modo efficiente e preciso. La serie, un tempo composta da molti modelli, ora si divide unicamente in due: Basic-Drive e Basic-Drive Balance.

La serie IPS, composta da un unico modello, è invece il riferimento mondiale per tecnologia, velocità e precisione. Nasce da un progetto in cui al centro vi è il sistema GNSS.

La macchina è quindi studiata con ogni accortezza per poter posizionare ogni pianta in modo perfetto in base ad un progetto preimpostato.

Tutte le trapiantatrici Wagner sono, tra l'altro, disponibili con innumerevoli personalizzazioni per potersi adattare a qualsiasi condizione e tipologia di pianta.

Basic Drive: l'universale

La serie Basic-Drive deriva dall’esperienza trentennale della serie Champion. È in grado di trapiantare quasi ogni tipo di pianta con una distanza sulla fila a partire da 40 cm in modo efficiente e preciso.

Su tutte le varianti della serie Basic-Drive viene integrato il nuovo sistema GNSS BasicPlant di ARVAtec.

La serie un tempo composta da molti modelli ora si divide unicamente in tre: Basic-Drive e Basic-Drive Balance e Basic-Drive Universal.

Basic-Drive è la soluzione ideale per trapiantare vigneti o frutteti su terreni piani o con una pendenza massima consigliata del 15%. Di peso contenuto è utilizabile anche con trattori di bassa potenza e per essere trasportata facilmente.

Consente di trapiantare una media di 20.000 piante al giorno con la consueta precisione centimetrica ARVAtec.

Arvatec: trapiantatrici di precisione a Enovitis in Campo 2024

Sono disponibili numerosi optional tra i quali vomeri con larghezze diverse per potersi adattare alla piantumazione di barbatelle, così come vasetti o piante a radice nuda.

La trapiantatrice Balance, di maggiori dimensioni e peso rispetto alla versione standard, consente di eseguire trapianti con un’efficienza maggiore, superando le 25.000 piante al giorno. La sua peculiarità è, inoltre, quella di possedere un sistema di compensazione della pendenza ed adattarsi a un lavoro oltre il 15%.

Rispetto al modello Basic-Drive è possibile trapiantare piante di maggiori dimensioni, quali meli o noccioli, installando il kit composto da vomere largo, spingipianta e piattaforma laterale di carico.

Infine la trapiantatrice Universal è l’ultima nata in casa Wagner ed è quella dal peso più contenuto. Adatta a terreni e campi di ogni sorta, è ideale anche per le forti pendenze.

IPS Drive: la posa perfetta

La serie IPS, composta da un unico modello, nasce da un progetto in cui al centro vi è il sistema GNSS. La macchina presente a Enovitis in Campo è quindi studiata con ogni accortezza per poter posizionare ogni pianta in modo perfetto in base ad un progetto preimpostato. In condizioni ottimali IPS posiziona fino a 40.000 piante al giorno.

IPS è la concreta evoluzione di Basic-Drive Balance, dato che, oltre alla perpendicolarità su pendenze laterali, posiziona ogni singola pianta perfettamente verticale anche su pendenze frontali.

Arvatec: trapiantatrici di precisione a Enovitis in Campo 2024

Il sistema di controllo IPS consente molteplici forme di squadratura automatica. Sia lavorando con file parallele classiche, sia dovendosi adattare a particolari situazioni come campi irregolari o forme trapezoidali, IPS ha una funzione adatta per eseguire il lavoro in modo semplice e intuitivo.

IPS è predisposta per trapiantare radici nude, vasetti ed in contemporanea, anche tutori. 

Universal X: la tuttofare

La trapiantatrice Wagner Universal X è la soluzione perfetta per eseguire il trapianto di viti, alberi da frutto, noccioli, ulivi, ma anche colture arbustive e legno da biomassa, utilizzando il proprio trattore già equipaggiato con sistema di guida GPS RTK e ISOBUS Virtual Terminal.

Arvatec: trapiantatrici di precisione a Enovitis in Campo 2024

Il sistema si basa su una centralina ISOBUS con un software dedicato che interfacciata ad un ricevitore GPS dedicato o a quello di guida del trattore tramite protocollo ISOBUS permette, una volta inserita la distanza tra le piante sulla fila e tra le file, di guidare la macchina sul punto esatto per la posa automatica della pianta.

Tramite l’interfaccia ISOBUS è possibile visualizzare in tempo reale lo stato del lavoro direttamente sul display del trattore, senza dover acquistare un altro monitor e senza ridurre ulteriormente lo spazio all’interno della cabina.