Massey Ferguson presenta il maxi trattore MF 9S ad Agritechnica 2023 (Hannover 11-18 novembre).

Il nuovo MF 9S comprende sei modelli con potenze da 285 Cv a 425 Cv. Tutti presentano l’innovativo design cabina Protec-U e apportano maggiore potenza, comfort, controllo e automazione al settore.

Progettati per offrire la massima versatilità, i nuovi MF 9S sono tutti dotati di serie della rinomata trasmissione Dyna-VT e sono dotati di nuove funzionalità per aumentare la produttività e le prestazioni.

L’MF 9S è la nuova ammiraglia della “Nuova Era dei Trattori” intuitiva, affidabile e connessa di Massey Ferguson, afferma Thierry Lhotte, Vice Presidente e Amministratore Delegato Massey Ferguson, Europa e Medio Oriente.

Il nostro viaggio è iniziato nel luglio 2020, con il lancio dell’MF 8S. Questo trattore rivoluzionario è il risultato di sette anni di intensa ricerca sui clienti in tutto il mondo, che ha ispirato lo sviluppo delle serie MF 5S, MF 6S e MF 7S, progettate per gli agricoltori e dagli agricoltori, spiega.


La gamma di trattori di punta, che è la prima a presentare il nuovo logo MF, si basa sull'esperienza maturata dal suo predecessore.

Agritechnica 2023 by Giulia Tonello

Tutti i trattori MF 9S sono equipaggiati secondo le specifiche Exclusive di Massey Ferguson, incluse quelle di connettività con MF Guide e MF Connect di serie. Con il lancio dell'MF 9S arrivano nuove opzioni aggiuntive, tra cui MF AutoTurn, AutoHeadland, TIM - Tractor Implement Management - e il Central Tire Inflation System (CTIS) o tele-gonfiaggio pneumatici.

Versatilità motoristica

La Serie MF 9S offre potenze da 285 CV a 425 CV. Oltre all'esclusivo design Protect-U di Massey Ferguson, tutti i modelli sono dotati prestazioni del motore migliorate e di una trasmissione Dyna-VT aggiornata.

Predisposti per la Smart Farming, i trattori sono dotati di serie della telemetria MF Guide e MF Connect, mentre il comfort e il controllo sono ulteriormente migliorati con le nuove opzioni MF AutoTurn, AutoHeadland e ISOBUS Tractor Implement Management.

La potenza di tutti i modelli MF 9S è fornita dal collaudato motore AGCO Power a sei cilindri da 8,4 litri. Il sistema di gestione della potenza del motore (EPM) aumenta la coppia fino a 1.750 Nm e genera fino a 30 Cv di potenza extra a velocità superiori a 15 km/h, con la PTO e le applicazioni idrauliche su tutti i modelli (eccetto MF 9S.425, sempre in extra potenza).

Il motore è conforme alla normativa sulle emissioni Stage V utilizzando una versione semplificata del rinomato sistema All-In-One, che non utilizza più la valvola EGR.

Agritechnica 2023 by Giulia Tonello

Utilizza invece un nuovo e semplice sistema di sovralimentazione, con un unico turbo avanzato. Insieme, questi aggiornamenti aumentano notevolmente l'affidabilità e riducono i costi di manutenzione. Integrato sotto la cabina, questo concetto, combinato con il cofano sagomato, mantiene altissima la visibilità della categoria sul lato anteriore destro.

Il serbatoio del carburante da 660 litri, più grande del 10%, e il serbatoio dell'AdBlue da 68 litri, garantiscono la massima capacità durante le lunghe giornate di lavoro, senza la necessità di fare rifornimento.

Il motore è inoltre progettato per funzionare con carburante HVO, per garantire applicazioni più sostenibili.

Cabina al top di gamma

Il design Protect-U e l'installazione della cabina di Massey Ferguson offrono visibilità e comfort che hanno un alleato nello spazio di 18 cm che isola il motore incapsulato dalla cabina.
Ciò riduce il rumore, il calore e le vibrazioni all'interno della cabina che, con 69 dBa, è una delle più silenziose sul mercato. Con un volume di 3,4 m3 è anche uno dei luoghi di lavoro più spaziosi tra i trattori competitor, abbinato a un cofano affusolato e al parabrezza inclinato.

Il sedile con specifiche Premium è dotato di un bracciolo ampio e confortevole, che ospita il terminale touchscreen Datatronic 5 e la leva Multipad. Questi forniscono un controllo e un'impostazione ottimali di tutte le funzioni principali, compresi i distributori elettrici.

Gli operatori che lavorano per lunghe giornate scopriranno che, oltre ad un vano ventilato sotto il sedile del passeggero, è disponibile anche un'ampia gamma di vani portaoggetti, porta-bicchieri e porta- bottiglie posizionati in posizioni comode.

Un potente sistema di riscaldamento e disappannamento, con climatizzazione, mantiene una temperatura confortevole, con 14 bocchette che gli operatori possono regolare per dirigere il flusso d'aria.

La specifica è l’Exclusive; è disponibile un'ulteriore opzione, Professional, che fornisce un collegamento per il tubo dell'aria e un'alimentazione elettrica montati vicino ai gradini, insieme a una cassetta degli attrezzi portatile, un tubo, una pistola di soffiaggio e una torcia.

Visibilità accentuata

La superficie vetrata totale di 6,6 m2 garantisce una visibilità a 360 gradi. Il parabrezza anteriore inclinato, abbinato all'ampio tetto sporgente, riduce la luce solare e contribuisce a mantenere la cabina più fresca. Il cristallo è tenuto pulito dall'ampio movimento del grande tergi a parallelogramma che copre quasi tre quarti dell'area (72%), mentre un altro pulisce lo vetrata laterale.

Oltre alla telecamera posteriore standard, è possibile aggiungerne altre tre per fornire una visione a 360 gradi dell'attrezzo e della strada davanti e dietro.

Una nuova configurazione di illuminazione a LED trasforma la notte in giorno con un totale di 23 luci di lavoro oltre agli abbaglianti a LED e ai fari rotanti inclusi in questo pacchetto.

HANNOVER 143

Controllo totale da touch

Il funzionamento ottimale e intuitivo è garantito dal terminale touchscreen Datatronic 5 standard e dall'opzione schermo secondario, Fieldstar 5.

Il nuovo cruscotto digitale MF vDisplay di facile lettura, montato sul montante della cabina, mostra tutte le informazioni del trattore e consente di personalizzare e modificare facilmente le impostazioni con una manopola sotto il volante

Pacchetto automazioni 

Con l'MF 9S Massey Ferguson introduce anche nuovi livelli di automazione. MF AutoTurn, un'opzione per MF Guide, il trattore sterza automaticamente nella carreggiata successiva.

Con AutoHeadland è anche possibile avviare e arrestare automaticamente due sequenze di fine campo, in base alla posizione GPS del trattore.

Con il ricevitore GPS Trimble, fornito di serie, si ha una precisione sub-metrica, ciò non solo migliora la precisione ripetibile ma solleva anche l'operatore da compiti ripetitivi.

I terminali touchscreen Datatronic 5 e Fieldstar 5 opzionale, dotati di serie di telemetria MF Guide, MF TaskDoc ed MF Connect, semplificano la Smart Farming con il controllo di sezione MF e il controllo del rateo variabile MF, opzionali.

Modello MF 9S.285 MF 9S.310 MF 9S.340 MF 9S.37 MF 9S.400 MF 9S.425
Motore Sei-cilindri, 8.4-litri AGCO Power
 Emissionamento  Stage V con Sistema integrato All-in-One – DOC / SC / SCR – senza EGR
Potenza Max 285 Cv  310 Cv 340 Cv 370 Cv 400 Cv 425 Cv
Potenza Max con EPM 315 Cv 340 Cv 370 Cv 400 Cv 420 Cv -
Coppia Max @ 1.500rpm senza EPM 1.250 Nm 1.350 Nm 1.450 Nm 1.600 Nm 1.650 Nm 1.750 Nm
Coppia Max @ 1.500rpm con EPM 1.400 Nm 1.500 Nm 1.600 Nm 1.700 Nm 1.750 Nm -
Capacità serbatoi Gasolio: 660 litri/ AdBlue: 68 litri
Trasmissione Dyna-VT – Trasmissione a Variazione Continua
Allestimento Exclusive

Operazioni automatiche ottimali

Per la massima automazione, la serie MF 9S è disponibile con Tractor Implement Management (TIM) come opzione. Questo avanzato sistema basato su ISOBUS fornisce la gestione automatica delle funzioni elettroniche del trattore in base alle esigenze operative e dell'attrezzo.

Ciò consente a un attrezzo conforme a TIM ISOBUS di gestire e controllare le funzioni del trattore, come la velocità di avanzamento e l'impianto idraulico, migliorando le prestazioni, la qualità del lavoro e il comfort, riducendo al contempo i costi e l'affaticamento dell'operatore.
Protezione del suolo e taglio dei consumi

Tutti i trattori MF 9S sono dotati dell'opzione del nuovo sistema Massey Ferguson di gonfiaggio centralizzato degli pneumatici (CTIS). Controllato tramite terminali Datatronic 5 o Fieldstar 5, regola rapidamente la pressione per ridurre la compattazione e ottenere una trazione ottimale.

Utilizzando un doppio compressore da 650 litri/min, sono necessari solo quattro minuti per aumentare la pressione in un tipico set di pneumatici VF 710/75R42 + VF 620/75R30 da 0,8 bar a 1,6 bar.

HANNOVER 142

Trasmissione Dyna-VT come Standard

Tutti i trattori MF 9S sono dotati di serie della rinomata trasmissione Dyna-VT a variazione continua di Massey Ferguson, con una nuova gestione per fornire coppia e potenza maggiorate.

Dispone di un serbatoio dell'olio separato per l'impianto idraulico per eliminare qualsiasi rischio di contaminazione e aumentane l’affidabilità.

Impianto idraulico per gli attrezzi maxi

I trattori della serie MF 9S beneficiano di un impianto idraulico ECO potenziato. Questo eroga 205 litri/min a soli 1.650 giri al minuto o 270 litri/min a 1.850 giri al minuto, il che aiuta a risparmiare carburante e ridurre i livelli di rumore. L'erogazione principale dell'olio avviene tramite una pompa a centro chiuso, con pompa dedicata per le valvole di controllo.

Una nuova opzione con doppia pompa a centro chiuso, che eroga 340 litri/min a 1.650 giri/min o 400 litri/min a 1.850 giri/min, è disponibile con sei distributori. Una pompa fornisce un flusso continuo a tre distributori, mentre un'altra fornisce un flusso variabile agli altri tre e si occupa dei circuiti ausiliari, come lo sterzo.

Una nuova configurazione con sei distributori consente l'utilizzo di uno di essi, in un raccordo da 3⁄4”, per fornire un flusso di ben 170 litri/min, mentre le altre cinque erogano ancora 140 litri/min. Per una facile disconnessione tutti i distributori sono dotati di leve di decompressione.

Il serbatoio idraulico di capacità maggiore fornisce 101 litri di capacità di olio esportabile, per alimentare apparecchiature complesse. Per gestire gli attrezzi più pesanti è disponibile una nuova opzione di collegamento superiore idraulico, con un pistone più grande, da 120 mm di diametro, per aumentare la capacità di sollevamento a 20 tonnellate.

Il sollevatore anteriore, da 5 tonnellate, può anche essere dipendente dal primo distributore posteriore per offrire un'opzione conveniente per coloro che non necessitano di accoppiatori idraulici anteriori. Sono disponibili configurazioni con distributori indipendenti ventrali che alimentano sollevatore anteriore, fino a due copie di attacchi frontali e ritorno libero. Sempre anteriormente è disponibile la presa ISOBUS.

Design funzionale per le lavorazioni

Costruiti con un passo di 3,1 m, i trattori MF 9S hanno un peso di partenza di soli 10.900 kg, l'MF 9S.425 offre un rapporto peso/potenza di soli 25,4 kg/CV.

Il peso, inferiore rispetto ai competitor, aumenta il carico utile e migliora il risparmio di carburante ma per lavori pesanti e una maggiore trazione i trattori possono essere zavorrati fino a 18.500 kg, fornendo rapporto peso/potenza fino a 64,9 kg/CV per il modello più piccolo.

Ulteriori prestazioni in aumento sul campo e nei trasporti sono l'eccellente massa massima ammessa (GVW) di 16 tonnellate a 50 km/h, ovvero una in più rispetto all'MF 8700 S, e la massa massima combinata (GCW) fino a 50 tonnellate (a seconda del mercato).
Un nuovo assale anteriore sospeso offre un raggio di sterzata di soli 5,75 m, a seconda degli pneumatici. Il bar axle posteriore più spesso, da 125 mm di diametro, consente di trasmettere più potenza al terreno e supporta carichi maggiori.

HANNOVER 141

Il nuovo assale consente inoltre una scelta più ampia di ruote e pneumatici, con il primo equipaggiamento da fabbrica che comprende Michelin EvoBib e pneumatici di grande diametro, come i VF 750/70R44 da 2,18 m, che aumentano la trazione e riducono la compattazione del terreno.

Abbinato all'opzione CTIS e al peso ridotto dell'MF 9S, questo riduce ulteriormente la pressione al suolo, rendendolo ideale per le operazioni di preparazione del terreno e semina.