Corteva Agriscience ha lanciato in Europa, e soprattutto in Italia, un prodotto di sicuro interesse nel segmento dedicato alla fertilizzazione. Si tratta di un ottimizzatore dell’efficacia dei nutrienti Utrisha N, soluzione del portafoglio Biologicals commercializzata in Italia con marchio BlueN, che si adatta alle necessità di crescita della pianta e contribuisce a massimizzare le rese rispondendo alla richiesta di prodotti più sostenibili per la protezione delle colture.

Corteva Agriscience lancia in Europa Utrisha N e BlueN

Utrisha N di Corteva Agriscience è una fonte alternativa di azoto che fornisce alle piante l’apporto di azoto aggiuntivo necessario per facilitarne la crescita.

Questa tecnologia di ultima generazione offre valore grazie all’efficienza della gestione integrata della nutrizione in condizioni naturali di campo, adattandosi alle necessità di crescita delle piante e contribuendo a massimizzare in modo sostenibile il potenziale di resa delle colture.

Azoto trasversalmente a molte colture

Utrisha N di Corteva Agriscience è disponibile per un’ampia gamma di colture, incluse le colture a file, gli ortaggi, i frutteti, l’uva ed i pascoli e sarà commercializzato in tutta Europa, ad esclusione di Turchia, Paesi Bassi e paesi nordici.

Monica Sorribas, Corteva Agriscience Marketing Leader, Europe, ha dichiarato:

Corteva Agriscience lancia in Europa Utrisha N e BlueN

“Il lancio di Utrisha N risponde alle richieste dei consumatori europei di alimenti prodotti con l’uso di  Corteva Agriscience continua a portare nei mercati nuove soluzioni innovative con un’offerta di prodotti di origine naturale complementari con le nostre soluzioni tradizionali, come lo stabilizzatore di azoto OptinyteTM".

 

Aiuta nelle diverse condizioni ambientali

Utrisha N di Corteva Agriscience può aiutare gli agricoltori ad affrontare le mutevoli condizioni ambientali, mantenendo al contempo le colture sane e produttive. Il lancio del prodotto rafforza l'offerta di di Corteva Agriscience di soluzioni sostenibili per migliorare l’efficacia e la disponibilità di azoto, aumentando il potenziale e la sostenibilità delle rese, in linea con gli Obiettivi di Sostenibilità 2030 di Corteva Agriscience.

Utrisha N: basato su Methylobacterium symbioticum

Alla base di Utrisha N di Corteva Agriscience c’è il batterio endofito Methylobacterium symbioticum, che lavora con la pianta per approvvigionarsi dell’azoto necessario dall’atmosfera.

“Il lancio di Utrisha N rappresenta un’altra pietra miliare del portafoglio Biologicals di Corteva in continua espansione, dedicato allo sviluppo di biostimolanti, prodotti per il biocontrollo e feromoni con prestazioni comprovate ed affidabili.” Renzo Pedretti, Corteva Agriscience Marketing Manager per l’Italia, conclude. “Sarà presto commercializzato in Italia con il marchio BlueN e contribuirà ad incrementare l’efficienza produttiva delle aziende italiane, oltre ad offrire un concreto contributo alla riduzione dell’impatto sull’ambiente.