Il Lindner Geotrac 134ep rientra a pieno diritto in quella fascia di trattrici con potenze da 110 a 140 CV occupa in Italia un segmento di mercato fondamentale. Si tratta di mezzi adatti ad essere impiegati sia in piccole che grandi realtà sul nostro territorio, in quanto atti a svolgere molteplici lavorazioni più o meno impegnative a livello di trazione e richiesta di potenza.

Gli utilizzi principali spaziano dalle lavorazioni a pieno campo, alla semina, sarchiatura o diserbo, con la gommatura stretta, al trasporto su strada di rimorchi o pianali, insomma svolgono un ruolo di jolly all’interno di tutte le aziende agricole.

Acquistare un trattore oggi è un’operazione molto più semplice di quanto poteva esserlo anni fa; i marchi presenti sul mercato sono molteplici, ognuno si differenzia soprattutto per qualità costruttive, tecnologia di bordo e cosa non indifferente il prezzo, completato da un’efficace assistenza.

Lindner Geotrac 134

Ed è forse quest’ultimo fattore quello decisivo quando si parla di investire su una nuova macchina; da un marchio ad un altro infatti possono esserci anche decine di migliaia di euro di differenza. Su OmniTrattore abbiamo deciso di scrivere di Lindner un marchio poco conosciuto nelle nostre campagne ma che offre un prodotto qualitativamente molto valido per diversi motivi. E il Lindner Geotrac 134ep rappresenta oggi la punta di diamante dell’azienda austriaca, in fatto di prestazioni erogate.

Lindner Geotrac 134

Motore made in UK

Il motore scelto per Lindner Geotrac 134ep è una chicca che non si vede spesso inagricoltura. Conosciuto per le sue prestazioni e l’adattabilità per servire in contemporanea tutte le funzioni dei servizi che ruotano attorno ad esso, quali trasmissione, idraulica, sollevamento ed elettronica.

Lindner Geotrac 134

Per far svolgere al meglio tutte queste funzioni, i tecnici di Lindner si sono affidati ad un motore che ad oggi vanta una fama a livello mondiale: si tratta del Perkins 4 cilindri da 4,4 litri con livello di emissioni Tier 4 Interim.

Un propulsore che sviluppa una potenza nominale di 133 CV a 2.100 g/min e una coppia di 560 Nm, sufficiente a garantire un’ottima trazione anche in condizioni gravose. Durante le fasi di trasporto o applicazioni in cui viene richiesta poca potenza, il motore rimane in modalità ECO, mentre quando entra sotto sforzo la potenza viene resa disponibile all’istante e regolata automaticamente in base allo sforzo della trattrice.

Altro punto di forza è il limitatore giri motore, programmabile nel range che va da 1.200 a 2.300 giri al minuto, che consente sia maggior comfort all’operatore, sia di risparmiare carburante. Unitamente a questo sistema sono presenti altri due pulsanti che consentono di memorizzare il regime necessario alla lavorazione e quello necessario alle fasi di manovra a fine campo.

Trasmissione fino a 50 Km/h

Il Geotrac 134ep si avvale di una trasmissione ZF, più precisamente si tratta di un cambio powershift con 32 marce avanti e 32 in retromarcia, distribuite su 4 gamme robotizzate. È possibile inoltre, grazie all’elettronica, far cambiare le marce e le gamme in modo automatico, funzionalità che torna molto utile durante le fasi di trasporto stradale.

Lindner Geotrac 134

L’inversore del Lindner Geotrac 134ep è di tipo elettroidraulico, settabile su cinque regolazioni di aggressività e azionabile tramite la leva posta a fianco del volante oppure tramite il joystick multifunzione. Per quanto riguarda la velocità di punta è possibile scegliere tre versioni: 30, 40 o 50 Km/h, in base alle limitazioni vigenti nel proprio paese.

Tra le molte novità tecniche presenti su questa macchina una in particolare spicca sulle altre, il consumo di carburante. I tecnici Lindner hanno preso molto a cuore questo aspetto, infatti nella versione da 40 Km/h il motore a velocità massima ruota ad un regime di soli 1.650 giri al minuto.

Per chi dovesse effettuare lavorazioni particolarmente lente è possibile avere come optional il superiduttore, che aggiunge 16 rapporti alla trasmissione e consente raggiungere una velocità minima di 290 m/h. La presa di forza posteriore offre tutte e quattro le velocità di lavoro, 540, 540E, 1.000 e 1.000E e in relazione alla potenza richiesta dall’attrezzo per avviarsi, il controllo di avvio della PTO integrato, assicura una trasmissione della potenza fluida e sicura, per evitare sovraccarichi.

Questo agevola anche innesti impegnativi con un passaggio da 1.000E a 1.000 reso il più fluido possibile. È possibile installare anche la PTO anteriore, disponibile solo con la velocità 1.000.

Impianto idraulico da vero Big

Sul Lindner Geotrac 134ep la gestione dell’impianto idraulico viene affidata ad una pompa Bosh Rexroth rivista nel funzionamento dagli esperti Lindner. La gestione dell'olio separata su Geotrac utilizza un efficiente sistema a 2 circuiti, uno per il cambio e lo sterzo e un secondo per l'idraulica di sollevatori e distributori.

Lindner Geotrac 134

Grazie a questo sistema è impossibile che l'olio contaminato dagli agenti esterni arrivi nel cambio. Grazie al sistema a gestione elettronica Lindner-Powerlink, la pompa a pistoni assiali fornisce solo la quantità esatta di olio necessaria, riducendo così il consumo di carburante fino al 15%. La pompa ha una portata di 121 l/min, il serbatoio dell’olio ha una capacità di 45 litri.

Il Geotrac 134ep viene fornito di serie con due distributori a controllo elettronico. Le centraline dei distributori possono essere regolate tramite Lindner I.B.C. (sistema elettroproporzionale) e grazie ad esse il conducente ha un controllo infinitamente regolabile sulle portate e può programmare intervalli di tempo, posizione flottante o blocco. Inoltre tutti i collegamenti idraulici sono dotati di giunti di alta qualità e ogni connessione ha il proprio contenitore dell'olio di perdita.

Panoramica a dir poco

Solo 4 montanti per la cabina del Geotrac 134ep, ottimo punto di partenza rispetto a numerosi competitor che per cabine così piccole sono costretti a far ricorso al quinto o addirittura al sesto montante.

Lindner Geotrac 134
Lindner Geotrac 134
Lindner Geotrac 134

Le due portiere vetrate consento rapido e agevole accesso al posto di guida, da entrambi i lati, mentre la visibilità frontale è stata studiata anche per le applicazioni con caricatore frontale. Il vetro superiore, riconosciuto e testato secondo le normative vigenti ROPS e FOPS, non ha alcun ostacolo visivo di tipo protettivo, altro elemento che caratterizza il Geotrac rispetto a molti altri trattori di questo settore che verso l’alto hanno visibilità più limitata.

Modello

Motore

Cilindrata

(cc)

Cilindri

Pot. nominale

(cv/giri@min)

PTO posteriore

Passo

(mm)

Geotrac 134 ep

Perkins

4.400

4

134/2.100 

540-540E

1.000-1.000E

2.500

Il sedile ProConfort sulla carta non lascia a desiderare: ha sospensione pneumatica a bassa frequenza e si dota di un particolare non da poco: il rivestimento di tipo antiusura è facilmente removibile per essere lavato. Paura di sporcare dopo un intervento in stalla o durante il carico del letame? Ora non più!

Fotogallery: Lindner Geotrac 134