FPT Industrial ha confermato e ampliato la propria partnership con Slow Food, partecipando alla presentazione dell’edizione 2022 della Guida Slow Wine alle migliori cantine d’Italia, che si è svolta a Milano, nell’ambito della Milano Wine Week.

La dodicesima edizione, che recensisce 1.958 cantine, vede il ritorno di due delle principali caratteristiche della guida, sospese a causa della pandemia nel 2020. 

Innanzitutto, la visita dei collaboratori alle cantine, unica nel panorama delle guide al vino, e il ritorno del riconoscimento più identificativo della guida: le Chiocciole, ovvero il simbolo assegnato a una cantina per il modo in cui interpreta i valori organolettici, territoriali e ambientali in sintonia con la filosofia di Slow Food.

Ad aggiudicarsi l’ambito riconoscimento sono quest’anno 218 cantine, tra cui compaiono 23 novità. La regione che conta più chiocciole è il Piemonte, seguono la Toscana e il Veneto. 

FPT slow wine1
Da sinistra: Roberta Ceretto, Daniela Ropolo, Alessandro Ceretto, con i curatori Giancarlo Gariglio e Fabio Giavedoni 

Premiazioni patrocinate da FPT

Durante la presentazione della guida sono stati consegnati i tre Premi Slow Wine alla carriera, al giovane vignaiolo, e alla viticoltura sostenibile, quest’ultimo, promosso e sponsorizzato da FPT Industrial è stato assegnato alla famiglia Ceretto di Alba, presente a Milano con i cugini Alessandro e Roberta, e consegnato da Daniela Ropolo, responsabile iniziative sostenibili di CNH Industrial, che ha commentato:

“Dal 2010 la famiglia Ceretto, stimolata da un cambio generazionale perfettamente riuscito, ha assunto un preciso impegno volto al radicale mutamento delle tecniche agronomiche, convertendo gli oltre 100 ettari di vigneti di proprietà in regime biologico certificato, e dal 2018 in conduzione biodinamica. Innovazione e sostenibilità che si uniscono per produrre qualità: tutti valori che CNH Industrial condivide e promuove con convinzione, anche e soprattutto nelle proprie attività industriali che, sempre di più, devono convivere in perfetta armonia con l’ambiente che le ospita”. 

Inaugurata a dicembre 2020 e proseguita come partner ufficiale di Slow Fish 2021 – I cicli dell’acqua, la collaborazione tra FPT Industrial e Slow Food assume una configurazione sempre più vasta e articolata, confermando la grande attenzione del brand nei confronti della sostenibilità, con una visione a 360 gradi che si concretizza in diverse macro-aree di intervento.

 

Sostenibilità sempre al centro

Quella dei prodotti, che sono sempre più ecologici, e sono il cuore delle soluzioni FPT Industrial per il futuro della mobilità; quella dei processi di produzione, che a parità di efficienza devono costantemente ridurre il loro impatto ambientale; e infine quella del sostegno alle comunità impegnate nella salvaguardia dell’ecosistema tramite l’adozione e la conservazione di metodi di agricoltura, pesca e lavorazione sostenibili ed equi. 

“Il nostro impegno nei confronti di un’agricoltura e soprattutto di una viticoltura sostenibile e di qualità è ampiamente confermato dalla nostra gamma di motori per applicazioni agricole che sempre di più si orientano verso alimentazioni alternative a bassissimo impatto ambientale”, ha affermato Egle Panzella, responsabile Sustainability di FPT Industrial. “Essere Official Partner di Slow Wine per la presentazione della Guida 2022 è un grande onore e ci fornisce l’occasione di incontrare persone e realtà che condividono con noi l’impegno quotidiano a fare della sostenibilità non più l’eccezione, ma la regola che deve guidare ogni nostro comportamento, come persone e come aziende”. 

La manifestazione è proseguita sabato 9 e domenica 10 ottobre con la più grande degustazione di vini in Italia, ospitata dal Mega Watt Court, sempre a Milano, con oltre 1.000 etichette delle cantine che hanno ottenuto un riconoscimento nella Guida Slow Wine 2022. Anche a questo appuntamento, che visto la partecipazione entusiasta di un folto pubblico di appassionati, FPT Industrial era presente con un proprio corner, dedicato ad illustrare la partnership con Slow Food e Slow Wine, oltre alle altre iniziative del brand dedicate alla sostenibilità a 360 gradi.