JCB festeggia un traguardo aziendale importante per il segmento aziendale legato alla produzione OEM di motori. Per chi non lo sapesse infatti, oltre al settore legato a macchine e attrezzature per il construction e l'agricolo, JCB è anche ben posizionata a livello internazionale come produttore OEM nella produzione di motori, sia ad uso interno, sia per il mercato del free.

E questo mese JCB ha battuto un record interno di non poco conto: dalla linea di JCB Power Systems nel Derbyshire è uscito il 750.000° motore prodotto, da una produzione avviata per la prima volta nel 2004. La produzione di motori è stata successivamente estesa all'India nel 2011, contribuendo a fare diventare JCB un nome di riferimento nel segmento.

JCB 750000 motore

Un record che è pietra miliare

Il presidente di JCB Lord Bamford ha dichiarato:

750.000 motori sono una pietra miliare se si considera che abbiamo iniziato a produrre solo 17 anni fa. In questo periodo i traguardi raggiunti con i nostri motori sono tanti, inclusi due record mondiali di velocità su terra. Con lo sviluppo del nostro nuovo motore a idrogeno, in arrivo c'è molto di più, e il futuro per il business dei motori JCB appare molto luminoso.

Più della metà dei 750.000 motori sono stati realizzati presso lo stabilimento JCB Power Systems, che produce la gamma di propulsori da 55 a 212 kW. I motori sono utilizzati per l’equipaggiamento dei mezzi JCB e di quelli dei clienti che producono altri tipi di macchine e attrezzature come spazzatrici stradali, vagli, frantoi e rimorchiatori.

Stabilimenti indiani di primaria importanza

Lo stabilimento JCB India di Delhi attualmente produce circa 48 varianti di motore, sia per il mercato indiano che destinati all'esportazione.
Tra i momenti salienti degli ultimi 17 anni di produzione di motori si distingue il “Queen's Award for International Trade” assegnato a JCB Power Systems nel 2016 che ha premiato una crescita del 325% nelle vendite di componenti per terze parti.